L’enigma irrisolto degli stop rotti in quel di Manchester

image

Oggi voglio dire due parole sulle luci degli stop.
Tra i Grandi Perché Irrisolti di Manchester c’è: com’è che in questa città una macchina su 5 ce le ha rotte? Nel senso che funziona solo lo stop centrale, o solo i laterali. O meglio ancora nessuno dei tanti – e lì scopri tutta la potenza frenante della tua macchina, per non parlare dello Scaricatore di Porto Inside che ti si risveglia con un ruggito.
Ma mica io parlo di catorci che videro l’ascesa al trono di Elisabetta II, no. Parlo anche di macchine nuove e di qualunque marca. Ditene una, sicuramente ce li avrà fulminati pure quella. Mercedes? Presenti! Bentley? Eccoci! Jaguar? Anche loro, anche loro! Al punto che viene da chiedermi: ma cosa ci fanno, con i cavetti degli stop, se li mangiano?
Strano a dirsi, di italiane con gli stop fulminati devo ancora incontrarne – voi non mi vedete, ma mentre lo scrivo sto toccando ferro e legno insieme, per ovvie ragioni.

Era il 1997 quando mio padre comprò lo stop centrale da installare sulla nostra Escort, che non ce lo aveva. In Italia è obbligatorio dal ’99. Qui siamo nel 2015 e ancora ti sfornano furgoni che non ce l’hanno. Il che, combinato alla rottura degli unici altri due, rimanda al Dizionario dello Scaricatore di Porto di cui sopra.

Deve essere un’epidemia. O una virosi che gira e prende questa macchina sì e quell’altra anche. Facciamo che non piglia pure alla mia. Di collezionare bollini fedeltà FIAT mi sono un po’ rotta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...